RISPARMIO ENERGETICO

INSUFFLAGGIO:
LA FORMA DI RISPARMIO PIU' CONVENIENTE ...
UN RISPARMIO CHE DURA NEL TEMPO

COS’E’

L’ insufflaggio è una tecnica di coibentazione, che permette, grazie all’impiego di macchinari specifici, di “soffiare” un materiale a riempimento completo di un contenitore.

DOVE SI APPLICA

Questa tecnica trova applicazione negli edifici esistenti, ma anche negli edifici di nuova costruzione, nelle costruzioni in legno, nei sottotetti e nei muri con intercapedine.

Le coibentazioni termiche mediante insufflaggio, si effettuano sia su singoli alloggi che su interi condomini, con installazioni efficaci mirate a migliorare il comfort interno delle abitazioni, sia nei periodi più freddi che in quelli più caldi.

BENEFICI

Evita la formazione di muffe e umidità e consente di ottimizzare al meglio l’impianto termico senza creare effetti di condensa.

Soffiare cellulosa nelle intercapedini, permette di ridurre i consumi energetici e di abbattere i costi della bolletta, di conseguenza i tempi di ritorno dell’investimento sono molto ridotti.

Con il sistema insufflaggio, potete isolare le pareti con rapidità (una giornata) senza “smontare” la propria abitazione, in modo ecologico ed ecocompatibile. Le applicazioni hanno costi contenuti, il risparmio dura nel tempo e aumenta con l’aumento del costo dei combustibili. Con la detrazione del 55% della spesa per l’isolamento, il recupero dell’investimento è di circa tre anni.

Il comfort abitativo migliora e si riqualifica l’abitazione.

Non vengono variate le volumetrie

LA TECNICA

Intercapedini

Previa verifica, un’operatore pratica alcuni fori per parete, quindi inserisce nei fori la fibra di cellulosa, materiale ecologico, resistente al fuoco e indigesto ad insetti e roditori.

I fori vengono chiusi a riempimento totale delle intercapedini con schiuma o calce pronte per essere tinteggiati o mascherati.

Sottotetti

La cellulosa può essere impiegata per realizzare una coltre protettiva (da caldo e freddo) sul pavimento della soffitta e, se su pavimenti non calpestabili, lasciata a vista o finita con pannellature.

La cellulosa è particolarmente consigliabile in abitazioni occupate, tuttavia è possibile eseguire insufflaggi di materiali isolanti termoacustici a secco quali:
sughero granulare
vermiculite granulare
polistirene espanso in perle
perlite
lana di roccia
lana di vetro